Il decalogo del perfetto NERD.

Ruolimpionici e master avanti tutta: questo è il vostro forum!

Moderatori: Agente D, Agente D^2, Agente V, Minokin

Rispondi
Avatar utente
EDO CUSTODE
Messaggi: 185
Iscritto il: ven set 02, 2005 17:25

Messaggio da EDO CUSTODE » gio nov 05, 2009 21:30

Come nella pubblicità delle crocere...il perfetto nerd ripensa a Lucca C&G e gli scende la lacrimuccia.

Avatar utente
dottwatson
Messaggi: 106
Iscritto il: lun nov 03, 2008 10:12
Località: Fossano

Messaggio da dottwatson » gio nov 05, 2009 23:32

EDO CUSTODE ha scritto:Come nella pubblicità delle crocere...il perfetto nerd ripensa a Lucca C&G e gli scende la lacrimuccia.
troppo vero!
- Guardiano del Warp -

Avatar utente
dottwatson
Messaggi: 106
Iscritto il: lun nov 03, 2008 10:12
Località: Fossano

Messaggio da dottwatson » sab nov 07, 2009 18:16

Da quando mi avete aperto gli occhi ho capito che dovevo supportare quelli come noi. E così ho fatto il grande passo, ho fatto la tessera al partito!

Immagine
perchè noi...ce l'abbiamo laser!!!
- Guardiano del Warp -

Flegias
Messaggi: 248
Iscritto il: lun nov 05, 2007 18:42
Contatta:

Messaggio da Flegias » dom nov 08, 2009 19:17

Primo tesserato :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
Baran
Lo Stregone del Clan della Montagna di Fuoco

Avatar utente
EDO CUSTODE
Messaggi: 185
Iscritto il: ven set 02, 2005 17:25

Messaggio da EDO CUSTODE » dom nov 08, 2009 19:49

il nerd legge spessi manuali con su scritte complesse e lunghissime campagne per gdr, e si diverte un sacco a farlo.
poi, se trova i giocatori, le masterizza e si diverte di nuovo.

Avatar utente
Agente V
Messaggi: 295
Iscritto il: dom ott 22, 2006 19:38

Messaggio da Agente V » lun nov 09, 2009 11:23

...e spesso tali manuali sono in una lingua diversa da quella natia del nerd... e il nerd la capisce benissimo anche se a scuola aveva 4 in quella lingua...
Agente V

the comics coming soon 8)

Avatar utente
tyrtix
Messaggi: 129
Iscritto il: mer ott 17, 2007 0:41

Messaggio da tyrtix » lun nov 09, 2009 13:42

...e a volte si diverte a leggerle, ma poi non riesce mai a giocarle in tutta la sua vita, e finisce col prenderci spunto per fare altro.
Membro effettivo, giocatore e master dei Natural Born Players

Hei, ma chi sei tu?
Io? Sono IL TODD!

Avatar utente
Agente V
Messaggi: 295
Iscritto il: dom ott 22, 2006 19:38

Messaggio da Agente V » lun nov 09, 2009 16:07

...e a volte ci prende spunto per fare cose nella vita reale...
Agente V

the comics coming soon 8)

Avatar utente
Elmer Oak
Messaggi: 73
Iscritto il: gio set 06, 2007 12:26

Messaggio da Elmer Oak » lun nov 09, 2009 19:40

Il perfetto nerd cerca di corrompere il master (con cose da nerd tipo patatine, pizza nerdosa, banane di paura, fumetti...) e puntualmente non viene mai accontentato, anche se il master beneficia felice della corruzione... :lol:

P.S. l'effetto post crociera è quanto di più vero abbia letto in questo post... sommo rispetto alle lacrimucce di tutti noi nerd...
Emiliano - Capitano del Clan della Montagna di Fuoco
Yha Dagon! Yha Dagon!

Flegias
Messaggi: 248
Iscritto il: lun nov 05, 2007 18:42
Contatta:

Messaggio da Flegias » lun nov 09, 2009 21:44

Il perfetto nerd è come tutti i supereroi del mondo ha una doppia vita di giorno ed una(nerdosa)di notte,non lo fa per paura od altro(il vero nerd non si vergogna)ma lo fa perchè sa che sicuramente i suoi nemici sono in mezzo alla folla,LORO lo cercano,lui è più furbo e riuscirà alla fine ad unire tutto il mondo,insieme ai suoi fratelli nerdosi sotto la bandiera della Lega Nerd.
Baran
Lo Stregone del Clan della Montagna di Fuoco

Avatar utente
EDO CUSTODE
Messaggi: 185
Iscritto il: ven set 02, 2005 17:25

Messaggio da EDO CUSTODE » mar nov 10, 2009 13:01

perchè noi nerd ce lo abbiamo duro: 25 punti armatura, 105 punti ferita, immune a fuoco e acido!!!

Avatar utente
tyrtix
Messaggi: 129
Iscritto il: mer ott 17, 2007 0:41

Messaggio da tyrtix » mar nov 10, 2009 13:43

EDO CUSTODE ha scritto:perchè noi nerd ce lo abbiamo duro: 25 punti armatura, 105 punti ferita, immune a fuoco e acido!!!
Mi preoccuperei più dell'immunità al freddo sai..

Il vero nerd dispone la spesa nel frigo costruendo un piccolo dungeon...
Membro effettivo, giocatore e master dei Natural Born Players

Hei, ma chi sei tu?
Io? Sono IL TODD!

Avatar utente
soxor
Messaggi: 318
Iscritto il: ven set 01, 2006 18:13
Località: Rosignano Marittimo (LI)

Asimov era un Nerd!!!

Messaggio da soxor » dom nov 15, 2009 11:41

Asimov era un Nerd! Ne ho le prove...

Cito quel che è riportato su uno dei siti ufficiali italiani che parlano di lui:

http://www.isaacasimov.it

Asimov faceva qualcos'altro oltre a scrivere giorno e notte?

Benché fosse famoso per scrivere otto ore al giorno sette giorni alla settimana, Asimov fece diverse altre cose.
Fu membro dei Baker Street Irregulars dal 1973; sebbene non fosse un particolare estimatore di Sherlock Holmes, apprezzava i banchetti del club.
Nel 1970 si associò alla Gilbert and Sullivan Society, partecipò a diverse riunioni e amava cantare le canzoni degli show.
Fece parte del club chiamato i Trap Door Spiders, che si riunivano a cena una volta al mese, e che usò come modello per i racconti del ciclo dei Vedovi neri. I personaggi dei racconti si riferiscono ai seguenti personaggi: Geoffrey Avalon: L. Sprague De Camp; Emmanuel Rubin: Lester del Rey; James Drake: Doc Clark; Thomas Trumball: Gilbert Cant; Mario Gonzalo: Lin Carter; Roger Halsted: Dan Bensen.

Asimov si associò alla Mensa, la società degli uomini con il più alto Q.I., nei primi anni Sessanta, ma trovò i membri del club arroganti e abbandonò l'associazione. Si riassociò in seguito, tenendo varie conferenze, ma alla fine la abbandonò definitivamente. Fu anche un membro dell'Explorers Club e maestro di cerimonia ai banchetti annuali per due anni.

E' vero che Asimov aveva paura di volare?

Sì. La stessa persona che scriveva di viaggi spaziali e che si batteva per la causa della razionalità aveva una irragionevole paura dell'altezza e del volo. Questa è la causa del breve raggio del viaggi che fece durante la sua vita.
Asimov scoprì la sua paura dell'altezza alla Fiera di New York nel 1940, quando diede un appuntamento al suo primo amore Irene su un ottovolante, sperando che lei fosse presa dal panico e lui potesse cogliere l'occasione per baciarla: invece accadde che lui fu terrorizzato mentre lei rimase perfettamente calma.
Asimov viaggiò in aereo due volte nella sua vita. La prima volta fu durante il servizio alla Base Navale di Filadelfia, per verificare la validità di un metodo per l'individuazione di marcatori colorati da lui inventato. Fu però tanto assorto dall'osservazione che non soffrì la paura del volo.

La seconda volta volò per tornare a casa dalla base militare alle Hawaii, su un DC-3 per San Francisco.
Dopo la guerra, Asimov non si avventurò più così lontano da casa. Nei viaggi lunghi usò il treno, o l'auto di qualcun altro, finché non prese la patente nel 1950. Negli anni Settanta lui e Janet viaggiarono in auto fino in Florida e in California, e fecero diversi viaggi per mare fino ai Caraibi, all'Africa Occidentale, all'Inghilterra e alla Francia.

Quali altre paure, vizi e difetti aveva Asimov?

Asimov era del tutto astemio negli ultimi anni, a causa delle brutte esperienze avute ogni volta che beveva alcolici: solo uno o due drink bastavano a ubriacarlo. Il giorno che passò l'esame orale per diventare dottore bevve cinque Manhattan per festeggiare, e i suoi amici dovettero riportarlo a scuola e fargli passare la sbornia. Sua moglie riferì che passò tutta la notte successiva a ridere nel sonno dicendo: "Dottor Asimov?".

Era completamente inetto in ogni attività atletica che richiedesse coordinazione. Non imparò mai a nuotare o ad andare in bicicletta. Dieci minuti al sole estivo bastavano per causargli una scottatura. Nell'esercito ebbe il peggior punteggio della compagnia nel test di addestramento fisico (mentre ebbe quello più alto nel test di intelligenza). Aveva paura degli aghi e non sopportava la vista del sangue.
Asimov era anche claustrofilo, nel senso che stava bene in posti chiusi e senza finestre, preferibilmente con luce artificiale. Le città sotterranee di Abissi d'acciaio erano per lui un vero paradiso.

Non permetteva a nessuno di chiamarlo con diminutivi, a parte pochi intimi amici che lo chiamavano Ike. Inoltre non sopportava che il suo nome venisse pronunciato male, tanto che nel 1957 scrisse un racconto intitolato Pronunciate il mio nome con la "s". Casi clamorosi di errata scrittura del suo nome furono una copertina del novembre 1952 di Galaxy che conteneva Maledetti marziani e sul premio Nebula vinto nel 1976 per L'uomo bicentenario. Nel 1939 Planet Stories pubblicò un suo racconto scrivendo il suo nome "Asenion", e Asimov mandò subito una lettera di fuoco per protestare. Da allora Lester Del Rey lo chiamò spesso in quel modo per prenderlo in giro. Lo stesso Asimov in Abissi d'acciaio parla di robot con "le tre leggi di Asenion".
Soxor, Master & Player della squadra Ruolimpica dei Natural Born Player e consigliere dell'Associazione Ludica ArcaMentis.

http://www.arcamentis.org

Avatar utente
EDO CUSTODE
Messaggi: 185
Iscritto il: ven set 02, 2005 17:25

Messaggio da EDO CUSTODE » dom nov 15, 2009 14:27

Ma allora è stato lui il rpimo Nerd della storia o chi altri?

Avatar utente
Agente D
Messaggi: 387
Iscritto il: mar lug 26, 2005 12:32

Messaggio da Agente D » lun nov 16, 2009 18:03

Voglio giocare a "guerra termonucleare globale". :twisted:
L'Agente D

Giudice Ruolimpiadi 2003, 2010-2012
Co-Responsabile Ruolimpiadi 2004-2005
Responsabile Ruolimpiadi 2006-2009

ruolimpiadi@luccacomicsandgames.com
http://www.luccacomicsandgames.com/ruolimpiadi

Rispondi