[Ruolimpiadi] J.D.S. Oblivion - Trauma Team

Discussioni 2005

Moderatori: Agente D, Agente D^2, Agente V, Minokin

Bloccato
Avatar utente
Coleman
Messaggi: 158
Iscritto il: mer ott 12, 2005 19:57

Messaggio da Coleman » lun ott 24, 2005 19:34

Visto che sto ancora lavorando alla presentazione vi do un piccolo assaggino.

STAR WARS (regole d6): Ambientazione 13 anni prima della guerra dei Quoti (cloni per i niubbi). L'avventura si fonda sulla saga di Timothy Zhan (sfida alla Nuova Repubblica, l'erede dell'impero...) e fa riferimento alla famigerata Flotta Katana. Vi posterò cmq maggiori informazioni.

P.S. La conoscenza di detto Background non è necessario per lo svolgimento dell'avventura, anche se permette di assaporare maggiormente il "respiro epico" dietro l'opera del master (che sono io...) ;P

---------------------
Coleman - Trauma Team

"La collera degli uomini non compie la giustizia di Dio" inquisitor Tabris

Scritto Da - ruolimpiadi il 27 Ottobre 2005alle ore 15:32:42

Avatar utente
andrea.parrella
Messaggi: 46
Iscritto il: mer lug 13, 2005 12:14

Messaggio da andrea.parrella » lun ott 24, 2005 21:12

GRANDE!!

Non è mica che richiedi un giocatore extra all'organizzazione... in tal caso gioco io...


Andrea Parrella
Segreteria Lucca Games

Avatar utente
Coleman
Messaggi: 158
Iscritto il: mer ott 12, 2005 19:57

Messaggio da Coleman » mar ott 25, 2005 15:01

purtroppo temo di non potere... cmq ho intenzione di farvela giocare dopo il comics, così per vedere se vi piace, tanto basta una sera. ;P

---------------------
Coleman - Trauma Team

"La collera degli uomini non compie la giustizia di Dio" inquisitor Tabris

Avatar utente
Coleman
Messaggi: 158
Iscritto il: mer ott 12, 2005 19:57

Messaggio da Coleman » mar ott 25, 2005 15:32

Le seguenti informazioni servono a dare un'idea dell'universo nel quale si muoveranno i giocatori non esperti di Guerre Stellari, si consiglia quindi di leggere queste informazioni in quanto, benché non necessarie, possone essere molto utili ai fini dell'avventura.

<b>Incrociatori pesanti Classe Dreadnought</b>

Prima che le Guerre dei cloni sconvolgessero la galassia, gli incrociatori pesanti classe Dreadnought erano le più grandi navi da guerra di pattuglia della galassia. Erano la spina dorsale della flotta della Repubblica anche se presentavano degli inconvenienti piuttosto rilevanti già all?epoca del loro esordio. Erano lente e limitate da generatori di potenza insufficienti, da cui derivava anche una scarsa efficacia degli scudi deflettori; erano inoltre dotate di una bassa frequenza di fuoco e di sistemi computerizzati soggetti a frequenti sovraccarichi. Se si aggiunge a tutto ciò il fatto che una nave di 600 metri richiedeva più di 16.000 membri dell?equipaggio non sarà difficile comprendere il motivo per cui il Dipartimento Giuridico della Repubblica chiese alla ditta costruttrice, la Rendili StarDrive di trovare il modo di ridurre, drasticamente, l?equipaggio.


<b>I Droidi e i Circuiti di Asservimento</b>

Le prime astronavi da battaglia richiedevano equipaggi estremamente numerosi per il loro funzionamento e per la loro manutenzione. Non trascorse quindi molto tempo che gli ingegneri e i politici si resero conto che, perché queste navi fossero in futuro pratiche ed efficienti, avrebbero dovuto funzionare con equipaggi più ridotti.
Un gruppo di esperti propose di asservire tutti i sistemi della nave a un computer centrale, demandando in tal modo la maggior parte del lavoro a un unico elaboratore elettronico. Si sosteneva che, centralizzando il controllo, la nave avrebbe funzionato in modo più efficiente e veloce e che di conseguenza l?equipaggio si sarebbe notevolmente ridotto, forse a non più di quello minimo. Un unico supercomputer avrebbe potuto regolare e controllare tutti i sistemi di bordo, prendere decisioni immediate sulla base dei dati raccolti e perfino eseguirle, evitando gli errori che i veri equipaggi inevitabilmente compiono. L?automatizzazione completa delle astronavi non era affatto irrealizzabile. Il gruppo di esperti contrari a questa tesi riteneva che la soluzione si trovasse nella tecnologia dei Droidi che, se collegati alla maggioranza dei sistemi di un?astronave avrebbero migliorato ed assistito l?equipaggio della nave. Le decisioni finali non potevano essere lasciate alla logica dei cervelli elettronici, poiché talvolta solo l?ispirazione e l?immaginazione potevano servire a risolvere un problema urgente. Il dibattito raggiunse livelli infuocati nel periodo in cui fu commissionata la flotta Katana.


<b>Le gilde e la Repubblica.</b>

Le maggiori gilde operanti nella Repubblica, come la Federazione dei Mercanti o la Techno Union sono organismi così potenti da detenere, oltre al potere economico, anche quello militare e quello politico, influenzando con i loro rappresentanti in Senato, la politica della Repubblica.
Quando queste corporazioni si trovano in contrasto, a causa degli immensi interessi in gioco, si scatenano furibonde lotte a colpi di carta bollata, azioni e blaster.
La Techno Union è una delle più potenti gilde del commercio della Repubblica e si occupa prodotti tecnologici maggiori come le astronavi, armi e droidi; corporazioni come la Kuat System Eng., la Republic Sienar Systems e la Corellian Eng. Corp. fanno tutte parte del cartello Techno Union. Essa è così influente da aver, di fatto, portato all?elezione l?attuale Cancelliere Supremo, Gelsen Iblis. Una concorrente della Techno Union è la Rendili StarDrive, ideatrice e sviluppatrice del progetto Katana (nonché dei circuiti di asservimento), che spera, con questo colpo, di guadagnare una fetta degli appalti della Repubblica.

P.S. per i mod, se controllate questo post occupa una sola pagina di word, in Times new roman, carattere 12.

---------------------
Coleman - Trauma Team

"La collera degli uomini non compie la giustizia di Dio" inquisitor Tabris

Bloccato